giovedì 22 novembre 2012

Torta compleanno


Ecco la torta per il compleanno di un mio nipotino. E' un classico pan di spagna di 6 uova, farcito con crema pasticcera e decorato con frutti di bosco e panna montata (gli ingredienti li trovate in fondo al blog nell'area "Ricette basi".

lunedì 12 novembre 2012

Stuzzichini per ogni occasione

















Ecco alcuni stuzzichini per buffet, finger food, festicciole, antipasti, snack. Con un unico ripieno di funghi misti che ho trifolati e della salsiccia cruda sbriciolata e saltata in padella, ho farcito: 
Tartellette di polenta; Cappellacci di pasta sfoglia; Pasta conchiglie; Fagottini di pasta sfoglia.

giovedì 1 novembre 2012

Dolcetto o scherzetto.....


















Ecco dei dolcetti che ieri mi hanno messa al riparo dagli scherzetti.

E' la solita pasta frolla che faccio io e che troverete all'interno di questo blog.

domenica 14 ottobre 2012

Composta di pere con peperoncino

Un'amica è venuta a farmi visita e fra le tante ciaccole mi ha detto che aveva fatto una composta di pere con del peperoncino. Avendo il mio alberello prodotto un pò di quelle pere che vedete in foto e avendo anche delle piantine con dei bei peperoncini freschi, ho voluto sperimentare usando non il metodo tradizionale ma quello che uso per non disperdere le vitamine della frutta a seguito di una lunga cottura. Il risultato è stato soddisfacente, la coreografica che traspare dai barattoli anche e il sapore ottimo. Questa composta è ottima anche per accompagnare carni lesse o arroste.

Ingredienti: 1 kg di pere, 300 gr. zucchero, 2 peperoncini (ca. 8 gr), 1 pizzico di sale, 1 bustina pectina.

Procedura: lavare, sbucciare le pere, tagliarle a piccoli quadratini e mettere in una terrina; lavare i peperoncini, aprirli a metà, togliere tutti i semi, tagliare a striscioline piccole e aggiungere alle pere; in una pentola mettere lo zucchero, la pectina, il pizzico di sale e mescolare; aggiungere le pere coi peperoncini, mescolare bene, seguire la cottura e l'invaso nei barattoli come indicato per la gelatina di melagrano che trovate qua:  

Gelatina di Melagrano

E' il periodo delle melagrano e siccome il mio alberello ne ha prodotti tanti, ho deciso di fare un pò di vasetti di gelatina in modo che anche questo frutto possa spalmarsi su fette di pane per colazione o anche per farcire delle torte.

Ingredienti: 1 e ½ kg di succo, 600 gr di zucchero, il succo di 1 limone, 2 bustine pectina

Procedura: premetto che per alcuni tipi di frutta ad alto contenuto vitaminico uso la pectina proprio per non disperderlo attraverso una lunga cottura e inoltre perché a me piace sentire il sapore della frutta.  Sgranare le melagrano e passarle in centriguga per estrarne il succo; aggiungere il succo del limone e mescolare; in una pentola mettere lo zucchero, la pectina, poi versare sopra il succo e mescolare bene; porre sul fuoco mescolando bene per far sciogliere tutto lo zucchero; quando prende il bollore tenerlo su per circa 7 o 8 minuti, poi spegnere e ancora bollente riempire i barattoli precedentemente sterilizzati (usate dei guanti appositi che sopportano il calore, altrimenti rischiate di scottarvi); coprire col coperchio ben stretto e porre a testa in giù per circa 20 o 30 minuti; dopodiché girare e fare raffreddare completamente in  modo che si formi il sottovuoto. In questo modo non serve procedere a far bollire soccessivamente i vasetti.

lunedì 3 settembre 2012

Variante della torta all'arancia senza burro

















Ecco un'altra variante della mia torta all'arancia senza burro:

http://lafantasiadisilvyincucina.blogspot.it/2011/11/torta-allarancia-senza-burro.html

ho versato l'impasto negli stampini di silicone e poi li ho farciti:
metà con crema di ricotta (come quella della cassata) e appena un pò di glassa sopra;
metà con cioccolato fondente ridotto a crema e un ciuffetto sopra di crema o cioccolato rimasto.

domenica 19 agosto 2012

Cavatelli































Ecco degli ottimi cavatelli, abbastanza semplici da realizzare, ma l'importante è che sono stati fatti con le nostre manine.

Ingredienti x 4 persone:
3 uova, 300 gr farina (150 00 + 150 semola rimacinata), 500 gr asparagi, 1 bottiglia passata pomodoro, q.b. olio extravergine, scalogno, prezzemolo, sale, basilico.

Procedura: mischiare le farine e fare la fontana; mettere le uova e iniziare a impastare; quando il tutto si è ben amalgamato, formare una palla e lasciare riposare l'impasto coperto da una ciotola; lavare e pulire gli asparagi; tagliare a cubettini tutta la parte tenera; in una padella mettere un pò d'olio, dello scalogno e prezzemolo tritato; quando inizia a sfriggere aggiungere gli asparagi e lasciare trifolare; in un'altra padella mettere dell'olio e dello scalogno tritato; quando inizia a sfriggere aggiungere la passata di pomodoro e lasciare cuocere; riprendere l'impasto, stenderlo col matterello, formale dei salamini e tagliare a cubettini; con  la punta di un coltello fare una leggera pressione su ogni cubetto tirandolo verso di voi (le foto sono un esempio di come procedere); in una pentola mettere a bollire dell'acqua leggermente salata; nel frattempo il pomodoro è quasi giunto a cottura quindi aggiustate di sale, aggiungete delle foglie di basilico e spegnete il fuoco; anche gli asparagi saranno quasi cotti quindi aggiustate di sale e spegnete il fuoco; intanto l'acqua bolle, versare i cavatelli e lasciare cuocere; una volta cotti, scolare e dividerli in due parti; condire una parte col pomodoro e l'altra con gli asparagi; servire entrambi in un unico piatto; a piacere spolverare con formaggio grattugiato. Buon appetito!

martedì 31 luglio 2012

La tagliata




Ecco come preparare un'ottima tagliata di carne: 
3 fiorentine per un peso complessivo di 4,2 kg.; far cuocere a fuoco vivo per 9 minuti da un lato, 9 dall'altro e 9 sull'osso; una volta cotte, tagliare a fettine e servire su un piatto di rucola, pomodori e scaglie di parmigiano, un  filo d'olio, un pizzico di sale e via andare.

martedì 26 giugno 2012

La Cassata



La cassata, un dolce ottimo per ogni occasione, più difficile spiegare che fare.

Ingredienti: 1 pan di spagna di 6 uova (da fare almeno 1 o 2 giorni prima)

Per il ripieno: 1 kg ricotta (meglio se pecora), 200 gr zucchero, 50 gr gocce cioccolato, 100 gr cioccolato fondente tagliato a coltello, q.b. canditi (a gusto)

per la glassa: 250 gr zucchero a velo, 50 gr acqua, 1 cucchiaino succo limone

per guarnire: 200 gr marzapane, q.b. colorante alimentare, q.b. scorzette arance candite e ciliegie
varie: q.b. confettura albicocche, bagna (mettere a bollire un po’ d’acqua con  zucchero e buccia di  limone, quando si è raffreddata aromatizzare con liquore a piacere)

Procedura: lavorare la ricotta con lo zucchero e porre in frigorifero in  modo di far sciogliere completamente lo zucchero; colorare il marzapane aggiungendo gocce di colorante alimentare fino a portarlo al colore desiderato; stenderlo e ricavarne una fascia sottile (circa 5 mm.), larga quanto il bordo del contenitore che vorrete usare e lunga quanto la circonferenza dello stesso (io ho usato una tortiera svasata da 24 e alta 6 cm.); foderate il contenitore con pellicola trasparente e posizionate il marzapane lungo il bordo; prendere la ricotta dal frigo, lavorarla a crema, aggiungere le gocce di cioccolato (anche dei canditi se piacciono) e mescolare bene; tagliare un disco sottile di Pds, rifilare il bordo e inserirlo sul fondo; sciogliere un cucchiaio di confettura con un po’ d’acqua e spennellare il marzapane; tagliare a strisce il rimanente pds; foderare con piccole fettine il marzapane (fino al bordo); spennellare leggermente con la bagna il fondo e il bordo di pds;  versare un po’ di crema di ricotta e spalmare bene; cospargere con un po’ di cioccolato fondente; coprire con fettine di pds; spennellare leggermente con bagna; aggiungere la rimanente ricotta e spalmare bene; cospargere il rimanente cioccolato; coprire con  fettine di pds; spennellare leggermente con la bagna; coprire con pellicola e mettere in frigo (almeno 2 ore) in modo che la cassata si rapprenda bene;  trascorso il tempo in frigo, riprendere la cassata, togliere la pellicola superiore, poggiare sopra il vassoio sul quale si vuole presentare e capovolgere; rimuovere il contenitore e la pellicola; preparare la glassa (setacciare lo zucchero a velo, mettere in un pentolino con l’acqua e mescolare bene; mettere sul fuco e mescolando sempre portare quasi ad ebollizione; a questo punto, togliere dal fuoco, aggiungere il succo di limone e mescolare; quando si è un po’ intiepidita versare gradualmente sulla cassata stendendo e livellando bene con una spatola su tutta la superficie (agite in modo veloce, diversamente non riuscirete a stenderla);  se volete decorare con scorzette di arance candite, ciliegie, eccetera, dovete farlo prima che la glassa si sia del tutto rappresa. Mettete in un porta torte e riponete in frigo fino al momento di servire.

N.B.: Le dosi e la procedura per il pan di spagna e la bagna sono riportate in fondo alla pagina di questo blog

domenica 24 giugno 2012

Confettura albicocche


La natura è stata generosa quest'anno e il mio giardino presenta variegati colori, uno di questi è un piccolo alberello di albicocche che ha iniziato a fruttificare e siccome sono tante ho deciso che una parte di esse allieterà le colazioni, crostate, dolcetti e quant'altro. Più bio di queste?
La ricetta e procedura è la stessa che trovate cliccando sul seguente link:

http://lafantasiadisilvyincucina.blogspot.it/2011/11/confettura-di-marasche.html

mercoledì 20 giugno 2012

Sformato di pasta con melanzane (videoricetta)




















Giorni fa ho fatto vedere come realizzare un primo molto leggero con riso e melanzane, oggi faccio vedere come utilizzare le melanzane per la preparazione di ottimo primo usando la pasta. Io lo ritengo eccezionale, ma sono di parte, provate per rendervi conto quanto buono è, e come è apprezzato dai vostri commensali. Inoltre lo potete preparare anche il giorno prima, così potete tranquillamente andare anche al mare. Anzi,  prepararlo la sera, cucinarlo al mattino e portarvelo in una gita fuori porta!!  Poiché è un  filmato, per vederlo cliccare sul seguente link:


domenica 17 giugno 2012

Sformato di riso e melanzane

















Un primo piatto leggero, estivo, che volendo può anche essere servito freddo. Ingredienti principali sono il riso, la melanzana e i pomodori. Può benissimo rientrare nel menù di chi sta seguendo una dieta ipocalorica. Poiché è un filmato, per vederlo cliccare sul seguente link:




martedì 12 giugno 2012

Torta Naif (video fotografico)


Una torta veramente naif semplice da fare che va benissimo per tutte le occasione.
Per le indicazioni sul pan di spagna e le creme vi rimando in fondo a questo blog ove trovate tutte le ricette basi che sono solita fare.
Poiché è una sequenza fotografica, per vederla cliccare sul seguente link:




mercoledì 6 giugno 2012

Tris di primi


Ecco un tris di primi che può essere servito in  occasione di una festicciola, una ricorrenza, o anche per prendere per la gola il proprio amato.

Servire prima la pietanza dai sapori delicati, PASSATELLI IN BRODO, trovate tutte le indicazioni cliccando sul seguente link:



Poi servire quella dai sapori consistenti, GNOCCHI DI RICOTTA, conditi con zucchine trifolate.
Per quanto riguarda gli gnocchi, vi rimando al seguente link:


Le zucchine trifolate le ho fatte usando la stessa procedura degli asparagi che riporterò più giù


Infine, la pietanza dai sapori forti, RAVIOLI CON RIPIENO DI ASPARAGI, conditi con asparagi trifolati.
Ricetta e procedura per il ripieno, dopo la foto.
Ingredienti, preparazione e cottura dei ravioli vi rimando al seguente link: 



Ingredienti comuni: 1 kg asparagi (sottili e verdi), q.b. sale
X  il ripieno: 250 gr ricotta, parte degli asparagi già cotti, q.b. olio extravergine, scalogno e prezzemolo tritati finemente, parmigiano grattugiato.
Procedura: lavare gli asparagi per eliminare tutta la sabbia, pulire e tagliare a pezzettini la parte più tenera (quella più dura usatela come ingrediente in un brodo vegetale); in una padella mettere un po’ d’olio, lo scalogno ed il prezzemolo tritati finemente; quando inizia a sfriggere, aggiungete gli asparagi, un po’ d’acqua e fate cuocere; aggiustate di sale e quando sono cotti metterne una parte in una ciotola a raffreddare (serviranno per il ripieno); quando si saranno ben raffreddati preparare il ripieno, aggiungendo la ricotta, il parmigiano e amalgamare bene il tutto, aggiustando di sale se necessario.


sabato 2 giugno 2012

Frisella con calamari e mazzancolle


Ecco un modo diverso per consumare una zuppetta di molluschi e crostacei.

Ingredienti x 4 persone:
4 o più friselle (dipende dalla quantità di condimento che mettete sopra), 700 gr. mazzancolle, 1 kg. calamari, 1 o 2 barattoli pezzettoni pomodori (dipende se piace con più o meno pomodoro), q.b. olio extravergine, aglio, prezzemolo, sale e pepe.
Procedura:
pulire i calamari e tagliarli a rondelle; togliere il carapace alle mazzancolle e sgusciarle; in un tegame mettere dell’olio, aglio e prezzemolo e far scaldare; mettere le mazzancolle e far cuocere a fuoco vivo per alcuni minuti, dopodiché togliere e mettere in una ciotola; versare i calamari, mescolare e farli cuocere a fuoco abbastanza vivo, dopodiché togliere ed unire alle mazzancolle; nello stesso tegame aggiungere dell’altro olio ed uno spicchio d’aglio e far scaldare, quindi togliere l’aglio e versare il pomodoro; portare a cottura a fuoco vivo; una volta cotto, versare i calamari e le mazzancolle e fare insaporire aggiustando di sale se necessario; quando il tutto si è bene insaporito, pepare, una bella manciata di aglio e prezzemolo tritato e spegnere il fuoco; sistemare nei piatti le friselle leggermente inumidite con acqua, versare sopra un bel mestolo di calamari, mazzancolle e pomodoro. Servire caldo.

giovedì 12 aprile 2012

Una simpatica presentazione di affettati

Ecco un modo simpatico per servire un antipasto a base di affettati, io l'ho fatto in occasione di Pasqua, infatti si vedono il tradizionale casatiello, ricotta salata. uova sode, prosciutto, salame casareccio, ossocollo, salsiccia piccante, provolone dolce e stagionato, taralli con finocchietto, e alla base i coniglietti di pane.

lunedì 26 marzo 2012

Pastiera napoletana


Oggi ripropongo la famosa pastiera, che non può mancare a Pasqua sulla tavola dei napoletani. Ci sono diverse filosofie su questo tipico dolce, la mia è un'antica ricetta tramandatami da nonna Maria, napoletana doc, i cui insegnamenti sono tuttora seguiti da generazioni in generazioni. Ho fatto anche delle pastierine che sembrano crostatine. La ricetta e procedura la trovate in questo blog, al seguente link:

venerdì 23 marzo 2012

La colomba di Pasqua (videoricetta)


Ecco il tipico dolce di Pasqua, la colomba. Avevo già fatto un video nel 2008, però era lavorato tutto a mano, mentre questa prevede anche l'uso di una impastatrice. A prescindere da chi deve produrre un prodotto che poi metterà sul mercato, per quelle fatte in casa ognuno elabora una ricetta secondo i propri gusti. E' ciò che ho fatto io. Con alcuni accorgimenti nel corso del tempo ho prodotto una ricetta accessibile a chiunque voglia cimentarsi in quanto semplice da fare, con un quilibrato rapporto degli ingredienti tra solidi e liquidi ed un pizzico di fantasia per esaltarne il profumo, senza alterare il tipico sapore della tradizionale colomba che troviamo in commercio.
Poiché è un filmato, per vederlo cliccare sul seguente link:

domenica 18 marzo 2012

Riso col sugo di pomodoro e sedano (videoricetta)


Questo piatto leggero e fresco nasce dal fatto che stavo facendo le riprese dei cannelloni ripieni (che posterò prossimamente) e quindi stavo preparando la salsa di pomodoro e sedano. Poiché si era fatta l’ora di pranzo, ho messo a bollire del riso e l’ho condito con questa salsa.
Poiché è un filmato, per vederlo cliccare sul seguente link:

martedì 6 marzo 2012

Gnocchi di ricotta con radicchio e pancetta

Della serie "L'arte del riciclo": avevo rimasto da ieri sera del radicchio trevigiano tardivo, già grigliato e condito con olio e sale; ho aperto il frigo e ho trovato della ricotta che avevo preso giorni fa per altro uso e della pancetta affumicata tagliata a dadini. Quindi, oggi gnocchi di ricotta con radicchio e pancetta.

Ingredienti per gli gnocchi (con queste dosi mangiano bene 4 persone):

350 gr. ricotta, 200 gr. farina autolievitante (per prodotti salati), 1 uovo, q.b. farina di semola rimacinata (per la spianatoia);
PS: in caso non trovaste la farina autolievitante, aggiungere 1 cucchiaino di lievito per torte salate.

Ingredienti per il condimento:

200 gr. pancetta affumicata, circa 300 gr. radicchio trevigiano tardivo, 1 scalogno, q.b. olio extravergine e pepe. (non ho messo sale in quanto il radicchio era già condito, la pancetta già saporita di suo ed il sale già presente nell'acqua bollente).

Procedura: lavorare la ricotta con una forchetta, aggiungere poi l'uovo e la farina e formare una palla; mettere a riposare; nel frattempo mettere a bollire dell'acqua, salata secondo le proprie abitudini; in una padella mettere un filo d'olio, la pancetta e far rosolare; aggiungere poi lo scalogno tritato finemente e successivamente il radicchio tagliato a pezzettini; far insaporire il tutto; riprendere l'impasto e, aiutandosi con la semola, formare gli gnocchi e versarli nell'acqua bollente; appena riprende il bollore tirare su con una ramina e versare nella padella del condimento; saltare e servire con grattugiata di pecorino e macinata di pepe.

venerdì 2 marzo 2012

Muffin con ciuffi di crema chantilly


Come si dice, finché vinco gioco, nel senso che fino a che le arance sono buone le uso.
Ecco un'altra variante della torta all'arancia, dei muffin con ciuffi di crema chantilly all'italiana e l'aggiunta di cioccolato fondente.