martedì 26 giugno 2012

La Cassata



La cassata, un dolce ottimo per ogni occasione, più difficile spiegare che fare.

Ingredienti: 1 pan di spagna di 6 uova (da fare almeno 1 o 2 giorni prima)

Per il ripieno: 1 kg ricotta (meglio se pecora), 200 gr zucchero, 50 gr gocce cioccolato, 100 gr cioccolato fondente tagliato a coltello, q.b. canditi (a gusto)

per la glassa: 250 gr zucchero a velo, 50 gr acqua, 1 cucchiaino succo limone

per guarnire: 200 gr marzapane, q.b. colorante alimentare, q.b. scorzette arance candite e ciliegie
varie: q.b. confettura albicocche, bagna (mettere a bollire un po’ d’acqua con  zucchero e buccia di  limone, quando si è raffreddata aromatizzare con liquore a piacere)

Procedura: lavorare la ricotta con lo zucchero e porre in frigorifero in  modo di far sciogliere completamente lo zucchero; colorare il marzapane aggiungendo gocce di colorante alimentare fino a portarlo al colore desiderato; stenderlo e ricavarne una fascia sottile (circa 5 mm.), larga quanto il bordo del contenitore che vorrete usare e lunga quanto la circonferenza dello stesso (io ho usato una tortiera svasata da 24 e alta 6 cm.); foderate il contenitore con pellicola trasparente e posizionate il marzapane lungo il bordo; prendere la ricotta dal frigo, lavorarla a crema, aggiungere le gocce di cioccolato (anche dei canditi se piacciono) e mescolare bene; tagliare un disco sottile di Pds, rifilare il bordo e inserirlo sul fondo; sciogliere un cucchiaio di confettura con un po’ d’acqua e spennellare il marzapane; tagliare a strisce il rimanente pds; foderare con piccole fettine il marzapane (fino al bordo); spennellare leggermente con la bagna il fondo e il bordo di pds;  versare un po’ di crema di ricotta e spalmare bene; cospargere con un po’ di cioccolato fondente; coprire con fettine di pds; spennellare leggermente con bagna; aggiungere la rimanente ricotta e spalmare bene; cospargere il rimanente cioccolato; coprire con  fettine di pds; spennellare leggermente con la bagna; coprire con pellicola e mettere in frigo (almeno 2 ore) in modo che la cassata si rapprenda bene;  trascorso il tempo in frigo, riprendere la cassata, togliere la pellicola superiore, poggiare sopra il vassoio sul quale si vuole presentare e capovolgere; rimuovere il contenitore e la pellicola; preparare la glassa (setacciare lo zucchero a velo, mettere in un pentolino con l’acqua e mescolare bene; mettere sul fuco e mescolando sempre portare quasi ad ebollizione; a questo punto, togliere dal fuoco, aggiungere il succo di limone e mescolare; quando si è un po’ intiepidita versare gradualmente sulla cassata stendendo e livellando bene con una spatola su tutta la superficie (agite in modo veloce, diversamente non riuscirete a stenderla);  se volete decorare con scorzette di arance candite, ciliegie, eccetera, dovete farlo prima che la glassa si sia del tutto rappresa. Mettete in un porta torte e riponete in frigo fino al momento di servire.

N.B.: Le dosi e la procedura per il pan di spagna e la bagna sono riportate in fondo alla pagina di questo blog

3 commenti:

  1. Un classico della pasticceria siciliana. molto buono.Brava!!!

    RispondiElimina
  2. Ciao SILVY ,bello il tuo blog mi sono unita hai tuoi lettori fissi passa ha trovarmi se ti va io sono ISABELLA ti aspetto smack

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao Isabella, arrivooooooo
      Un bacione!!

      Elimina